Le auto one-off più recenti e famose

Blog di Scai Motor | 17 Luglio 2023

auto one-offBenvenuti nello spettacolare mondo delle auto one-off, dove l'arte e il design spingono l’automobilismo verso una personalizzazione senza limiti. Esemplari unici, lussuosi, vetture costruite su misura, realizzate con passione e maestria per soddisfare i desideri più esclusivi di appassionati e collezionisti di automobili, o per celebrare particolari eventi e ricorrenze.

Le auto one-off sono opere d'arte su quattro ruote, frutto di una sinergia tra design innovativo e artigianalità senza pari. Queste creazioni rappresentano un capitolo speciale nell'evoluzione dell'industria automobilistica, unendo tradizione e modernità in un connubio di potenza, eleganza e stile.

Oggi daremo uno sguardo alle auto one-off più celebri, simboli di eccellenza ingegneristica e di visioni straordinarie. Dalle icone leggendarie del passato alle più recenti innovazioni del presente, vi condurremo attraverso storie affascinanti e design mozzafiato, scoprendo i segreti dietro la creazione di queste opere d'arte su quattro ruote.

Dalle mani esperte dei maestri artigiani alle visioni dei geniali designer, dalle marche automobilistiche di lusso ai laboratori di design indipendenti, il nostro blog esplorerà un mondo fatto di curiosità, passione e dedizione per la perfezione automobilistica.

Siete pronti? Allacciate le cinture e partiamo alla scoperta delle auto one-off più famose.

Renault Twingo

twingo
Partiamo dall'ultima arrivata, la Renault Twingo che ha festeggiato i suoi 30 anni presentandosi in un modello one-off disegnato da Sabine Mercelis, designer olandese molto apprezzata per il suo stile minimalista e la sua capacità di plasmare i materiali donando loro forme essenziali ed eleganti.

La Renault Twingo è così apparsa in una veste tutta nuova, completamente bianca e con un'illuminazione diffusa, restando ancorata alle forme del primo modello. L'artista olandese ha voluto abbinare materiali bianchi e trasparenti per ottenere un design chiaro e luminoso e svelare alcuni dettagli della vettura attraverso giochi di luce di grande impatto.

Qui puoi vedere la pagina ufficiale che celebra i 30 anni della Twingo.

Renault 5 Diamant

r5 diamantPrima della Twingo, tornando indietro di circa un anno, sempre Renault lanciava un'auto one-off di un'altra modello icona: in occasione del 50esimo compleanno la casa automobilistica francese ha presentato la Renault 5 Diamant.

Un restyling molto chic e retrò, concepito da Pierre Gonalons, designer e architetto di interni. selezionato da AD tra i 100 migliori designer in attività.

La R5 Diamant ha un design semplice e allo stesso tempo deciso e di carattere. I fanali anteriori sono richiamano la forma del diamante, da cui prende il nome il modello, nei cerchi compare invece il sole, elemento sempre presente nelle creazioni di Pierre Gonalons. Gli interni, il volante e il tunnel centrale, sono realizzati in carbonio e marmo.

Scopri di più sulla R5 Diamant sul sito ufficiale di Renault.

 

Renault ha prodotto una one-off anche della Renault 4 nel 2021, rivisitata da Mathieu Lehanneur.
Puoi vederla qui.

 

Ma noi proseguiamo e torniamo in Italia dopo questa parentesi francesi. Restiamo sullo stesso segmento di R5 e parliamo delle tre versioni prodotte da Fiat 500.

500 Armani, 500 Kartell, B.500 “Mai Troppo”

Simbolo di italianità in tutto il mondo, la Fiat 500 lo scorso novembre ha visto salire in scena tre modelli one-off. Tre esemplari da sogno per il lancio della 500e nel mercato americano. Per le prime due i nomi parlano chiaro. Di Armani e Kartell sono due delle tre interpretazioni. L'ultima, denominata B.500 "Mai troppo" è la creazione di Bulgari.

La 500 Armani richiama la tridimensionalità del tessuto che crea un effetto di tonalità differenti della stessa base di colore. I cerchi personalizzati con il logo "GA" caratterizzano fortemente il design dell'auto. Guarda il video di presentazione.

 

La 500 Kartell sfrutta invece un mix di materiali diversi (metallo, vero, plastica, gomma e tessuto) per ottenere un design contemporaneo con la stessa nuance cromatica: il blu Kartell derivato dal blu Yves Klein, colore iconico del brand.

Le superficie hanno un effetto specchio. Puoi vedere la 500 Kartell in questo video.

 

La B.500 "Mai troppo" firmata da Bulgari è un gioiellino nel vero senso della parola ed è un omaggio allo stile della Dolce Vita. Gli interni, realizzati con materiali pregiati con una cura di dettagli e finiture uniche. Vernice d'oro, tecnica della smaltatura di alta qualità, cerchi con design a stella. I sedili, in pelle, sono ricamati con il pattern "Diva". Come dire, anche il nome, "Mai troppo" è più che azzeccato. Puoi vedere la realizzazione di Bulgari qui.

 

Restiamo in Italia e parliamo della one-off di Alfa Romeo

Alfa Romeo TZ3

alfa tz3Il nome per intero è Alfa Romeo Tubolare Zagato 3. Proposta nel 2010 come one-off, è stata presentata a distanza di circa un anno con un secondo modello, la TZ3 Stradale, prodotto in soli 9 esemplari.

La TZ3 è la terza generazione di vetture che presentano la sigla TZ, ed è stata realizzata per festeggiare il centenario della casa automobilistica Alfa Romeo e il novantesimo anniversario della Zagato.

L'auto esprime in tutto e per tutto il concetto di auto dei due brand, rievocando una collaborazione quasi secolare.

Citroen GT

citroen gtTorniamo in Francia per parlare della Citroen GT, spostandoci sempre di più verso le auto sportive. La Citroen GT è stata presentata come concept car nel 2008 al salone di Parigi. L'auto, progettata per il videogioco Gran Turismo 5.

Il design esterno è frutto della creatività di Takumi Yamamoto, designer giapponese. L'auto è sviluppata con due celle al combustibile di idrogeno, alimentata da piccoli motori elettrici in grado di generare 780CV. Con un abitacolo futuristico la Citroen GT ha conquistato l'attenzione di molti giocatori di GT5 e GT5 Prologue.

Mazda Furai

mazda furaiParlando di concept car sportive è impossibile non parlare della Mazda Furai, presentata come la Citroen GT nel 2008, ma al salone dell'automobile di Detroit. Il nome, Furai, significa "suono del vento" e la linea dell'auto one-off ne rappresenta in tutto il concetto. Le linee della Furai sembrano disegnata dal vento e dalla velocità.

Un design aggressivo e sportivo che in quegli anni indica la strada da seguire per lo sviluppo dei modelli da produrre su strada, uno stile che richiama la Mazda 787B, vincitrice della 24 Ore di Le Mans del 1991.

L'unico esemplare della Mazda Furai è purtroppo andato distrutto nel corso della trasmissione Top Gear.

Lamborghini Egoista

lamborghini egoistaLa Mazda Furai ci ha lanciato del mondo della supercar. Ed eccoci tornare in Italia, a Sant'Agata Bolognese, sede della Lamborghini.

Nel 2013, in occasione del 50° anniversario della casa Bolognese, il designer Walter De Silva ha dato alla luce la Lamborghini Egoista. Nato sul concetto di sviluppo della Lamborghini Gallardo, il modello si ispira ai velivoli militari da combattimento. Oltre a prenderne le forme, fa lo stesso con la potenza. Con un motore da 5.2 litri con architettura V10 e 600 cavalli che gli consentono di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 2.4 secondi e di raggiungere i 350 km/h di velocità.

Aston Martin Victor

aston martin victorParlando di potenza non si può fare a meno di nominare la Aston Martin Victor. Presentata al Concorso d’Eleganza di Hampton Court Palace è un'auto one-off con un motore 7.3 litri V12 aspirato che produce la bellezza di 836cv. L'auto è ispirata a due leggende della casa: a V8 Vantage e la DBS RHAM/1 che prese parte alla 24 Ore di Le Mans tra il 1977 e il 1979. La carrozzeria, realizzata interamente in fibra di carbonio e con il classico verde delle Aston Martin anni '70, si caratterizza per il carattere sportivo e l'immancabile eleganza che da sempre contraddistingue i modelli della casa britannica.

Bugatti La Voiture Noire

bugattiIn termini di eleganza la Bugatti La Voiture Noire non può che essere menzionata. Esemplare unico visto per la prima volta nel 2019 al salone di Ginevra e presentato come l'automobile più costosa al mondo, ed effettivamente 11 milioni di euro tasse escluse non è proprio alla portata di tutti. Realizzata per celebrare i 110 anni dalla fondazione del marchio, avvenuta nel 1909 ad opera di Ettore Bugatti, la Bugatti La Voiture Noire è una rivisitazione dal punto di vista estetico della famosa Bugatti Chiron.

Ci sono tante altre auto one-off che non siamo riusciti a menzionare nell’articolo. Belle, con uno stile ricercato, realizzate con materiali pregiati per celebrare momenti altrettanto unici. Trovare le più belle è un compito arduo, essendo tutte, a loro modo, auto uniche in tutto e per tutto.

CONTATTACI